Obiettivo Trofei

I Trofei Alfa Romeo, un pezzo di storia dell’arte italiana.

1973.
Gianni Franzosi (1921-2017)

Scultore figurativo lombardo e architetto, lavorò molto e particolarmente per vari paesi africani tra cui il Camerun, dove è stato a lungo consulente del Governo per le arti. Partecipò a varie Quadriennali di Roma, nello storico Palazzo delle Esposizioni in via Nazionale, invitato dal Presidente della Giuria, il famoso pittore Carlo Carrà.

Il Trofeo per l’Alfa da lui realizzato vuole essere un omaggio semplice ma chiaro offerto dall’Azienda ai suoi piloti ove, poggiato su una base rotonda in legno chiaro con la scritta rossa Alfa Romeo, risalta un prezioso quadrifoglio in bronzo smaltato di un bel verde brillante e cinto da una aurea corona di alloro, simboli classici dell’Alfa, a indicare agoni sportivi, fortuna nella competizione e vittoria finale. L’Alfa cinse infatti il proprio stemma di una corona di alloro dopo la vittoria del 1° Campionato del Mondo nel 1925 mentre il Quadrifoglio verde venne posto sulle sue vetture da corsa sin dal 1924. Tra i premiati: Bigliazzi, Vito Coco, De Adamich, Spartaco Dini, Donà, Facetti, Francisci, Grano, Jacoangeli, Ottomano, Rampa, Clay Regazzoni, Stommelen, Zeccoli.

Al quadrifoglio Alfa Romeo si addice l’alloro.

Gianni Franzosi

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments